Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

IMU/TASI ENTI NON COMMERCIALI: Proroga al 1 dicembre 2014

Sembra ufficiale. E’ pronto un decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze: il rinvio farebbe slittare di due mesi il termine di presentazione della dichiarazione, dal 30 settembre al 30 novembre (che però è domenica).

Gli enti non commerciali che possiedono immobili oggetto dell’esenzione di cui art. 7, comma 1, lett. i) del D.Lgs. 504/1992, dovrebbero presentare in via telematica entro il 30 settembre 2014 la dichiarazione IMU/TASI per gli anni 2012 e 2013 (vedi D.M. 26/6/2014 contenente il modello di dichiarazione IMU/TASI, con le relative istruzioni), in relazione agli immobili:
– totalmente imponibili;
– parzialmente imponibili;
– totalmente esenti.

Le specifiche tecniche sono stata approvate successivamente, con il DM 4 agosto 2014.
Le stesse sono necessarie per la predisposizione delle necessarie applicazioni da parte delle software-house, e proprio queste ultime avevano sollevato forti perplessità riguardo un puntuale rispetto dell’adempimento entro la data del 30 settembre 2014.

E’ notizia di poche ore fa, riportata da Ipsoa e da Italia Oggi, la proproga al 1 dicembre.

Slitta il termine entro il quale gli enti non commerciali devono presentare il modello di dichiarazione che vale sia per l’Imu (imposta municipale propria) che per la Tasi (tassa sui servizi indivisibili), relativa agli anni 2012 e 2013, per gli immobili degli enti non commerciali.
E’ stato firmato dal Direttore generale delle Finanze del Dipartimento delle Finanze il decreto ministeriale 23 settembre 2014 (disponibile in allegato e in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) con il quale viene rinviato al 30 novembre il termine per la trasmissione telematica dei dati relativi al modello di dichiarazione “IMU TASI ENC”, fissato al 30 settembre dall’art. 5, comma 2, del decreto del ministro dell’economia e delle finanze 26 giugno 2014 con il quale è stato approvato il modello di dichiarazione.
In sostanza, essendo 30 novembre domenica, l’adempimento slitta a sua volta al prossimo 1° dicembre.

Il decreto in esame allenta la morsa degli adempimenti per gli operatori del settore. La proroga sarebbe stata decisa per risolvere i problemi del canale telematico e anche per venire incontro ai professionisti che assistono gli enti non commerciali, in quanto l’adempimento appare abbastanza complesso, specie nel caso di utilizzi misti per attività commerciali e istituzionali, per i quali occorre fare diversi calcoli.

Si ricorda, infatti, che :
– la presentazione della dichiarazione, a differenza della normale dichiarazione IMU, deve avvenire, come prescrive il comma 719 dell’art. 1 della legge n. 147 del 2013, esclusivamente in via telematica. Detta norma ha anche stabilito che con le stesse modalità ed entro lo stesso termine previsto per la dichiarazione per l’anno 2013 deve essere presentata anche la dichiarazione per l’anno 2012.
– è questa la prima dichiarazione per gli enti non commerciali ed è relativa agli anni 2012 e 2013 per la quale l’art. 5, comma 1, del decreto ministeriale 4 agosto 2014 ha previsto una scadenza ad hoc, mentre a regime deve essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta.

DECRETO COMPLETO: >>>> CLICCA QUI <<<<<

http://www.italiaoggi.it

http://www.ipsoa.it

http://www.cna.it

http://www.fiscoetasse.com

Fonte: Nonprofitonline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizi convenzionati