Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

Fotografi contro l’azzardo. Un concorso per tutti

Che cos’è davvero l’azzardo? Come viene rappresentato nella nostra società, nella nostra cultura, nei nostri territori? A quali immagini si collega? Dite la vostra con una fotografia e partecipate al concorso lanciato dall’Associazione AND con i Comuni del progetto LiberANDoci dall’Overdose di Gioco d’Azzardo. La partecipazione è libera, gratuita ed è aperta a tutti.

Che cos’è davvero l’azzardo? Come viene rappresentato nella nostra società, nella nostra cultura, nei nostri territori? A quali immagini si collega? Se potesse essere riassunto in uno scatto fotografico…quale sarebbe? Quali situazioni, oggetti, dinamiche relazionali, prospettive inedite e punti di vista originali potrebbero aiutare a vedere e soprattutto a “percepire” l’azzardo in modo non ovvio e non scontato?

L’Associazione AND-Azzardo e Nuove Dipendenze in collaborazione con i Comuni partner del progetto “LiberANDoci dall’Overdose di Gioco d’Azzardo” (tra i quali in particolare ci sono Angera, ArsagoSeprio, Besnate, Castellanza, Cardano al Campo, Ispra, Gallarate, Lavena Ponte Tresa, LonatePozzolo, Morazzone, Taino, Vergiate e Sesto Calende), avvalendosi della supervisione tecnica della fotografa Samanta Tamborini, organizza un concorso fotografico finalizzato a far emergere gli scatti più significativi, coinvolgenti ed emozionanti inerenti alla tematica del gioco d’azzardo. Tali scatti potranno concorrere alla poromozione di azioni di sensibilizzazione territoriale sulla tematica.

Il concorso è rivolto aperto a tutti i fotografi, dilettanti e professionisti residenti in Italia,
senza limiti di età e la partecipazione è gratuita
.

Possono partecipare anche scuole, circoli e associazioni culturali.Le fotografie presentate dovranno essere inedite (ovvero mai veicolate attraverso internet, né su supporto digitale o proiettate in circuiti di Sale, ecc.) e inerenti al tema. Ogni partecipante potrà presentare un massimo di cinque fotografie con le modalità indicate di seguito. Il bando lo trovate allegato in fondo all’articolo.

Modalità di partecipazione
Sezione 1 – Sguardi dal territorio:
Questa sezione è rivolta in modo esclusivo a partecipanti che risiedono nei seguenti Comuni: Albizzate, Angera, Arsago Seprio, Azzate, Besnate, Brunello, Cairate, Cardano Al Campo, Casorate Sempione, Cassano Magnago, Castellanza, Cavaria Con Premezzo, Fagnano Olona, Ferno, Gallarate, Ispra, Jerago Con Orago, Lavena Ponte Tresa, Lonate Pozzolo, Morazzone, Oggiona Con Santo Stefano, Somma Lombardo, Solbiate Arno, Taino, Vergiate. Possono anche partecipare i cittadini residenti in altri Comuni appartenenti agi seguenti Ambiti Sociali, Ufficio Di Piano Di Azzate, Azienda Speciale Medio Olona, Ufficio Di Piano Di Sesto Calende, Ufficio Di Piano Di Gallarate, Ufficio Di Piano Di Somma Lombardo.
Intento di questa sezione è premiare gli scatti di chi vive nel territorio, attraverso i quali può trasmettere la propria percezione dell’azzardo, anche creando connessioni con il territorio se lo ritiene significativo.

Sezione 2 – Sguardi dal mondo:
Questa sezione è rivolta a tutti i non residenti sui territori indicati nella sezione precedente, senza limiti provinciali o regionali.

La partecipazione al Concorso è gratuita.

Tempistiche
Il Concorso sarà aperto dal 15/02 al 15/04/2016 (data ultima per l’invio degli scatti). Entro il 30/04/2016 verrà data comunicazione ai vincitori e verranno stabilite le date per le premiazioni sul territorio (da realizzarsi entro giugno 2016). Tutti gli scatti pervenuti saranno valutati da apposita GIURIA di esperti (sia sul piano scientifico che fotografico), i cui nomi verranno resi noti durante le premiazioni. Il giudizio della Giuria sarà insindacabile.

Modalità di invio
I lavori vanno inviati via mail all’indirizzo di posta elettronica[email protected] nelle modalità di seguito indicate. Gli scatti dovranno essere anonimi (senza firma o nominativo nella foto o altri elementi identificativi). Non devono presentare cornici, ma possono essere sia a colori che in bianco e nero; sono ammessi interventi di ritocco e post produzione atti a veicolare il messaggio presentato nella fotografia. Possono essere in formato rettangolare (sia verticale che orizzontale) o quadrato. L’organizzazione potrà richiedere successivamente una foto a pieno formato e massima risoluzione qualora servisse per la stampa.

Nella mail di invio dovranno essere comunicati:
– I dati personali del referente della foto con il proprio recapito (nome, cognome, data di nascita, paese di residenza, e-mail , numero di telefono).
– Un titolo e una breve spiegazione sul significato dato allo scatto.
– L’autorizzazione al trattamento dei propri dati personali ai sensi D. Lgs. 196/03 (per i minorenni firmata dai genitori).

Verrà mandato un messaggio di conferma di avvenuta ricezione, che è attestazione valida di ricevuta.

Premi
Verranno premiati gli scatti migliori nelle due sezioni previste. La qualità e quantità dei premi verrà comunicata in un successivo momento. Agli scatti vincitori o meritori di encomio verrà garantita la massima pubblicizzazione sia sui siti dei partner di progetto (come AND, Comuni, Associazioni culturali) sia sulle testate giornalistiche disponibili alla pubblicazione, oltre che sul sito della fotografa Samanta Tamborini. Potranno inoltre essere utilizzati in successive iniziative (giornalini comunali, poster di sensibilizzazione, locandine di eventi, ecc.).

Gli autori delle fotografie, per il fatto stesso di partecipare al concorso, cedono ad AND il diritto di pubblicazione senza aver nulla a pretendere come diritto di autore anche se non siano vincitori del bando. La proprietà artistica rimane sempre e comunque dell’autore. AND potrà usare le fotografie per varie iniziative di prevenzione o sensibilizzazione e si impegna ad indicare sempre l’autore delle immagini qualora queste vengano pubblicate o diffuse.

I vincitori sono tenuti, salvo fondati motivi, a ritirare di persona il premio che verrà consegnato nella giornata di premiazione.

Fonte: VIta

Comments are closed.

Servizi convenzionati