Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

Cinque per mille. Il calendario 2016 per gli enti di volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche

Con un comunicato stampa diffuso ieri, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto il calendario 2016 per gli enti di volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche che intendono accedere al contributo del cinque per mille dell’Irpef. (Scopri di più su:http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/home/cosadevifare/richiedere/iscrizione+elenchi+5+per+mille+2016)

TERMINE ADEMPIMENTO

  • 09/05/16. (1) (2) Termine per l’iscrizione telematica all’Agenzia delle Entrate.
  • 14/05/16. Pubblicazione dell’elenco provvisorio degli enti iscritti al contributo.
  • 20/05/16. Termine per la presentazione all’Agenzia delle Entrate delle istanze per la correzione di errori di iscrizione negli elenchi.
  • 25/05/16. Pubblicazione dell’elenco aggiornato.
  • 30/06/16. Termine per l’invio delle dichiarazioni sostitutive di atto notorio: a. alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate territorialmente competente (in base al domicilio fiscale) da parte degli enti di volontariato; b. all’ufficio del Coni territorialmente competente da parte delle associazioni sportive dilettantistiche.
  • 30/09/16. Termine per la regolarizzazione della domanda di iscrizione e/o delle successive integrazioni documentali. (3)

NOTE:

(1) In quanto il 7 maggio cadrà di sabato. Si applica quindi l’art. 3 del D.P.C.M. 20 aprile 2012, ai sensi del quale i termini di presentazione all’Agenzia delle Entrate delle domande di iscrizione al contributo e delle successive integrazioni documentali che scadono di sabato o di giorno festivo sono prorogati al primo giorno lavorativo successivo.

(2) I requisiti richiesti devono peraltro essere posseduti alla data del 7 maggio 2016.

(3) Con il contestuale versamento, con l’F24, di una sanzione pari a 250 euro (codice tributo 8115).

Da mercoledì 30 marzo 2016 gli enti interessati possono iscriversi attraverso i canali Entratel o Fisconline, oppure tramite un intermediario abilitato. In materia furono forniti chiarimenti con la Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 13/E del 26 marzo 2015.

  • Apri in altra finestra, contenente tra l’altro un panorama degli adempimenti richiesti alle due citate tipologie di enti no profit.

 

Fonte: Confinionline

Comments are closed.

Servizi convenzionati