Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

Manifesto per il Welfare: Una tavola rotonda per le politiche sociali

Sono la povertà materiale e la povertà relazionale i due aspetti dai quali parte il Manifesto per il Welfare proposto dagli assistenti sociali del Lazio. Amplificano la diseguaglianza sociale, tra centro e periferie e tra fasce di reddito alte e basse, e generano una compressione dei diritti. A ciò si aggiunge l’incapacità di andare oltre una visione riparativa emergenziale dei problemi oggetto delle politiche sociali per sviluppare, invece, una progettualità a lungo termine. Da questo quadro complessivo si prenderà spunto martedì 17 maggio, dalle ore 15.00 alle 19.00, al Teatro Verde (Circonvallazione Gianicolense 10, Roma) in occasione del dibattito che vedrà confrontarsi rappresentanti delle istituzioni e e professionisti del settore sul Welfare di Roma Capitale.

Sono 10 i punti che propongono gli Assistenti sociali per ovviare ai problemi causati dalla contrazione della spesa e dalla frammentazione delle politiche sociali. Dalla eliminazione delle esternalizzazioni di funzioni istituzionali al migliore sfruttamento delle risorse costituite da idee ed esperienze dei progetti condotti dalla cittadinanza attiva, come anche la valorizzazione della famiglia, della solidarietà intergenerazionale, e la necessità di affrontare i problemi della disoccupazione, della disabilità e della casa per le fasce deboli. Se ne discuterà in una tavola rotonda alla quale sono stati invitati anche i firmatari del Manifesto, i candidati a sindaco di Roma alle prossime elezioni amministrative e tutti gli attori sociali che desiderino partecipare.

La partecipazione al convegno “Manifesto per il Welfare. Tavolo di dibattito e proposte per le politiche sociali a Roma” è gratuita e libera, non richiede prenotazione, e attribuirà 3 crediti formativi e 1 credito deontologico per la professione di assistente sociale.

Fonte: Oasi sociale

Comments are closed.

Servizi convenzionati