Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

Right Hub diventa B Corp

La start-up nata per sostenere l’economia sociale entra a far parte di una community globale di imprese, in crescita anche in Italia, che pongono la sostenibilità al centro

Right Hub, la start-up innovativa nata per sostenere l’economia sociale e il Terzo settore (imprese sociali, cooperative sociali, imprese low profit e tutte le organizzazioni non profit) nell’integrazione col mercato delle imprese profit attraverso il rafforzamento delle loro competenze manageriali, è ora una B Corporation® Certificata. La certificazione è stata rilasciata dall’ente non profit statunitense B Lab®.

Right Hub ha ottenuto la certificazione dopo aver concluso positivamente il processo di valutazione d’impatto (assessment) avviato nei mesi scorsi.
L’assessment verifica che l’attività dell’azienda sottoposta a valutazione sia diretta ad ottenere un impatto positivo sulla società, non solo in termini economici ma anche in senso sociale e ambientale. La valutazione prende in considerazione le pratiche, le iniziative e i risultati ottenuti in cinque aree tematiche: governance, relazione coi dipendenti, relazione coi clienti, ruolo dell’azienda nella comunità,sostenibilità ambientale di processi e prodotti.

Il punteggio ottenuto da Right Hub è stato di 92,1 punti, ampiamente superiore alla soglia minima richiesta (80 punti, su un massimo di 200) per ottenere la certificazione.

«Siamo felici ma soprattutto orgogliosi – dichiara Luca Guzzabocca, fondatore e General Manager di Right Hub – di aver superato positivamente la fase di assessment, una procedura rigorosa e sfidante che ci ha messo alla prova. Ora cercheremo di dare il nostro contributo per lo sviluppo del movimento delle B CorpTM, in cui crediamo, in Italia come in Europa. Riteniamo che sia una strada particolarmente interessante ed efficace per far crescere la consapevolezza della necessità di un nuovo modo d’intendere l’attività d’impresa, che dev’essere sostenibile sotto tutti i profili: economico, sociale, ambientale, etico».

La sostenibilità al centro
Per Right Hub essere diventata una B Corporation® Certificata è un prestigioso riconoscimento del suo impegno costante sul fronte della sostenibilità, che è al centro della sua attività e soprattutto del suo modo di fare impresa.

Ad esempio, appena costituita, Right Hub aveva aderito al Codice Italiano Pagamenti Responsabili, promosso da Confindustria, impegnandosi a rispettare in modo puntuale e trasparente tempi e modalità di pagamento per i fornitori.

Right Hub fa parte anche del Green Economy Network, la rete promossa da Assolombarda e Confindustria Milano Monza e Brianza per stimolare la collaborazione fra le imprese che offrono prodotti, tecnologie e servizi per la sostenibilità ambientale ed energetica.
A maggio 2016 Right Hub ha patrocinato la categoria “Acquisti sostenibili”del primo Award italiano degli acquisti, organizzato da The Procurement, il polo d’informazione, formazione e networking per la community dei responsabili acquisti.

Fra i principali progetti realizzati da Right Hub nel suo primo anno e mezzo di vita spicca KiSS Mugello-Keep it Shiny and Sustainable, il programma di sensibilizzazione (di cui Right Hub è coordinatore) sui temi della sostenibilità ambientale e sociale promosso da Autodromo del Mugello, FMI (Federazione Motociclistica Italiana) e FIM (Federazione Internazionale di Motociclismo), in collaborazione con Dorna (la società spagnola che gestisce il settore commerciale del motomondiale) e IRTA (The International Road Racing Teams Association). Il programma ha avuto luogo per il quarto anno consecutivo in occasione del Gran Premio d’Italia TIM di Motociclismo del 20-22 maggio 2016 e può vantare fra i suoi primi sostenitori Valentino Rossi.

B corpTim, una comunità in espansione. Anche in Italia
Le B CorpTM costituiscono una vasta comunità a livello mondiale, in rapida crescita. Sono aziende che volontariamente rispettano i più elevati standard in termini di sostenibilità sociale e ambientale, con specifico riferimento all’impatto positivo verso i dipendenti e i clienti, la comunità e l’ambiente. A oggi si contano più di1.700 B CorpTM in 50 Paesi del mondo, in rappresentanza di 130 settori economici.

Le B CorpTM stanno crescendo anche in Italia, dove sono ormai quasi una ventina. L’Italia è stata anche il secondo Paese al mondo, dopo gli Stati Uniti, a introdurre le “società benefit” nel proprio ordinamento con la Legge di Stabilità 2016.
A Roma venerdì 1 luglio 2016 è in programma “B Talks by B Corps”, un grande appuntamento in cui si incontreranno oltre cento B CorpTM d’Italia e d’Europa.

Fonte: Vita

Comments are closed.

Servizi convenzionati