Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

“La nostra voce”, nasce il giornale fatto dai richiedenti asilo

Un bimestrale diffuso gratuitamente in 200 copie in Mugello (provincia di Firenze), promosso dalla cooperativa Il Cenacolo. Nel giornale i migranti raccontano in prima persona sogni e speranze, drammi e integrazione

FIRENZE – Un bimestrale realizzato dai migranti per raccontare le loro storie di sofferenza e di speranza. Nel Mugello nasce il giornale “La Nostra Voce”, che sarà diffuso ogni due mesi in 200 copie gratuite grazie al lavoro di oltre 10 profughi richiedenti asilo ospitati nelle strutture d’accoglienza del territorio gestite dalla cooperativa Il Cenacolo. “L’idea – racconta Matteo Conti, presidente la cooperativa Il Cenacolo – è nata quando abbiamo letto la commozione negli occhi di un giovane ghanese subito dopo avergli dato una matita e un quaderno.”

In questo bimestrale i profughi raccontano i loro viaggi, i loro sogni, le sofferenze e i drammi vissuti in patria, i motivi della fuga, la difficoltà di lasciare le famiglie in patria, la fragilità psicologica per un futuro ancora incerto. Quasi un’esperienza terapeutica, per tanti di loro, che scrivendo esorcizzano le loro paure e sfogano i loro disagi. Un’esperienza utile anche per far capire alla cittadinanza mugellana le reali emozioni di queste persone, per far capire chi sono veramente e quali sono i loro travagli interiori e le loro speranze.

I migranti ospitati dal Cenacolo nel Mugello arrivano da Senegal, Gambia, Burkina Faso, Zambia, Ghana, Mali. Tutti insieme si ritroveranno giovedì 21 luglio alle 18 per incontrare i cittadini in occasione dell’evento ‘Apericena dal Mondo’ a Molino di Sopra – Luco di Mugello, presso il centro di Accoglienza Straordinaria gestito dal Cenacolo (ingresso libero). La coop il Cenacolo ha deciso di organizzare questo appuntamento per dare la possibilità ai cittadini di conoscere gli ospiti delle strutture e raccontare l’attività svolta nei mesi di permanenza sul territorio considerandola un’occasione importante di dialogo e confronto per facilitare il processo di integrazione. Prenotazioni entro il 19 luglio al numero 392- 6230455 oppure scrivendo una mail a [email protected]. In occasione della festa alcuni dei richiedenti asilo riceveranno l’attestato di frequenza dei laboratori promossi dal Cenacolo, tra cui corso di primo soccorso, pulizia giardini, corsi di cucina, disegno, falegnameria, giardinaggio.

Fonte: RedattoreSociale

Comments are closed.

Servizi convenzionati