Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

Online il portale dell’Università del Volontariato

È nato Univol.it il sito che permette di conoscere l’offerta didattica delle sedi di Bologna, Milano e Treviso. Dalla sua nascita questo “ateneo” coordinato dai Centri di servizio per il volontariato ha registrato oltre 10mila iscritti e nel 2017 aprirà due nuove sedi a Cosenza e Salerno

Un progetto che dalla sua nascita ha registrato oltre 10mila iscritti, più di 400 corsi tenuti da 210 docenti. Questi alcuni dei numeri dell’Università del Volontariato, un progetto che ora lancia un portale online: Univol.it. Obiettivo del nuovo sito è quello di aggregare i percorsi formativi offerti dalle sedi di Bologna, Milano e Treviso. Un’offerta in via di allargamento alle sedi di Cosenza e Salerno.
La formazione dell’Università del Volontariato, che conta 75 enti partner, viene curata dai Centri servizi per il volontariato del territorio. «Questo sito vogliamo rispecchi l’anima fondativa del network Università del volontariato, cioè quello di essere sì luogo di formazione, ma anche luogo di pensiero», affermano i presidenti dei Csv promotori «un luogo dove chi fa, quotidianamente e letteralmente il Terzo settore, possa trovare materiali, informazioni, riflessioni, per arricchire e condividere la propria visione e missione, sentendosi parte di un progetto diffuso in tutta Italia e operando, con ancora più efficacia, un cambiamento fattivo, diffuso e duraturo nei propri territori».

Univol.it si presenta dunque come un presidio digitale dove il cittadino, oltre a poter conoscere l’offerta didattica della sede più vicina, può trovare una biblioteca digitale per consultare, scaricare e condividere i materiali didattici e i quaderni dell’Università del Volontariato, collana di pubblicazioni realizzate a supporto di alcuni corsi, a cura degli stessi docenti.

«Un po’ bacheca, un po’ biblioteca, ma anche blog dove importanti firme provenienti dal ricco corpo docenti dell’Università del Volontariato arricchiranno con approfondimenti e articoli il dialogo intorno alle tematiche calde del Terzo settore e del non profit. E le firme – continua la nota di presentazione del portale – sono quelle dei formatori dei Csv, dei docenti universitari ed esperti che provengono da enti di ricerca, dei professionisti di società profit e di tutti gli altri soggetti del Terzo settore, chiamati nelle aule dell’Università del Volontariato a migliorare il pensiero e l’azione di chi è impegnato per contribuire alla coesione sociale delle rispettive comunità. Inoltre Univol.it ospiterà anche i preziosicontributi didattici dei numerosi partner che, sia a livello nazionale, che regionale e locale, affiancano i Csv nel compito strategico di garantire la più alta qualità formativa dei corsi erogati».

Già disponibili su Univol.it si possono trovare i materiali informativi per l’anno didattico 2016/2017delle sedi di Bologna, Milano e Treviso. Nei prossimi mesi disponibili anche quelli di Cosenza e Salerno, le due nuove sedi dell’Università del Volontariato che apriranno i battenti nel 2017.

Università del Volontariato è un progetto nato nel 2012 da un’idea di Ciessevi Milano, le sue sedi daVolabo Bologna, Ciessevi Milano, Volontarinsieme Treviso, Solidali Cosenza, Sodalis Salerno e Volontà.

Fonte: Vita

Comments are closed.

Servizi convenzionati