Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

Promozione del volontariato in Europa

Il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione sul Servizio volontario e la promozione del volontariato in Europa; un passo in avanti che dovrà portare alla definizione delle attività e lo status di volontario per agevolare la mobilità europea e internazionale.

“Voglio dedicare questa nostra iniziativa ai 100 mila giovani europei tra i 17 e i 30 anni, che in questi vent’anni hanno partecipato alla esperienza del Servizio volontario come sentinelle della solidarietà e risorsa strategica per tenere unita l’Europa e promuovere la cittadinanza attiva. Ma abbiamo anche il pensiero rivolto alle popolazioni colpite questa notte in Italia da un nuovo terremoto, e ai volontari che sono già lì sui luoghi”. Lo ha detto l’europarlamentare Silvia Costa, presidente della Commissione Cultura del Parlamento europeo, al termine della votazione che ha portato all’approvazione della risoluzione sul Servizio volontario e la promozione del volontariato in Europa.

La Risoluzione del Parlamento europeo del 27 ottobre 2016 riconosce che il volontariato è una manifestazione di solidarietà, libertà e responsabilità che contribuisce al rafforzamento della cittadinanza attiva e allo sviluppo umano personale, e che rappresenta uno strumento essenziale per l’inclusione e la coesione sociale, la formazione, l’istruzione e il dialogo interculturale.
Inoltre, evidenzia l’importanza di predisporre un quadro europeo per le attività di volontariato, che definisca i diritti e i doveri, e che agevoli la mobilità e il riconoscimento delle competenze attraverso processi di convalida concreti.

La Risoluzione rappresenta un importante rilancio e sviluppo dei temi oggetto del 2011 Anno Europeo del volontariato e della cittadinanza attiva, e del 2012 Anno Europeo dell’invecchiamento attivo; non solo riconoscimento istituzionale del volontariato, ma sprone ad attuare concrete misure di valorizzazione dell’azione volontaria, spaziando dal riconoscimento e validazione delle competenze acquisite tramite esperienze di volontariato, qualificando ancor meglio l’apprendimento non formale e informale, alla valorizzazione del lavoro volontario in ambito di finanziamenti europei, dallo snellimento delle procedure amministrative a favore delle organizzazioni di volontariato, al recepimeto dell’idea della Commissione Europea di istituire i corpi di solidarietà europei.

In allegato la Risoluzione del Parlamento europeo del 27 ottobre 2016 sul servizio volontario europeo e la promozione del volontariato in Europa.

http://www.solevol.com

http://www.europarl.europa.eu

Fonte: Nonprofitonline

Comments are closed.

Servizi convenzionati