Benvenuti sul sito di Pair

Close Icon

5 per 1000: Si avvicina la scadenza per le nuove iscrizioni

L’8 maggio scade il termine per gli enti che si accingono ad effettuare la prima iscrizione

Vi ricordiamo che l’8 maggio scade il termine per gli enti interessati a partecipare al riparto della quota del cinque per mille dell’Irpef per l’esercizio finanziario 2017. Entro tale data dovrà essere stata inoltrata la domanda di iscrizione esclusivamente per via telematica utilizzando i servizi dell’Agenzia, Fisconline o Entratel, o tramite un intermediario abilitato. Attenzione. L’iscrizione entro l’8 maggio è necessaria (come abbiamo spiegato in una precedente News) solo per gli enti che si accingono ad effettuare la prima iscrizione, e che quindi non risultando iscritti al 5 per mille 2016 non sono presenti nell’elenco permanente pubblicato dall’Agenzia delle Entrate. Infatti, a partire dall’edizione 2017 e con riferimento ai soggetti regolarmente iscritti nel 2016, l’iscrizione al 5 per mille resta valida per gli anni a venire senza bisogno di ripetere la procedura. Quali enti devono ripresentare la domanda nel 2017: – enti di nuova costituzione, – enti che non si sono iscritti per il 2016, – enti non regolarmente iscritti o privi dei requisiti nel 2016. Con la Circolare n. 5 del 31 marzo 2017 l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alle novità introdotte in materia di semplificazione e razionalizzazione degli adempimenti per l’iscrizione al contributo del cinque per mille e, in particolare, all’applicazione della nuova procedura nell’anno 2017. Queste le altre date da ricordare: – Entro il 14 maggio l’Agenzia delle Entrate pubblicherà una prima versione dell’elenco dei soggetti che possono beneficiare del 5 per mille. – Entro il 22 maggio vanno segnalati eventuali errori di iscrizione nell’elenco, rivolgendosi direttamente alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui territorio ha sede legale l’ente. L’elenco definitivo è pubblicato sullo stesso sito entro il 25 maggio. – Entro il 30 giugno il rappresentante legale deve inviare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta e firmata dallo stesso, alla quale bisogna allegare fotocopia di documento di identità del sottoscrittore in corso di validità. L’invio può essere effettuato tramite raccomandata a/r oppure tramite posta elettronica certificata. La documentazione va inviata alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate da parte degli enti del volontariato e all’ufficio del Coni territorialmente competente da parte delle associazioni sportive dilettantistiche – Il 2 ottobre scade il termine per la regolarizzazione della domanda di iscrizione e/o integrazioni documentali tardive (con sanzione di 250 euro).

Da Non Profit online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizi convenzionati